Salone dei Galliari

Il Salone dei Galliari è il cuore del piano Nobile, uno dei meglio conservati e più apprezzati dal pubblico dei visitatori. L’intervento di ripristino finanziato da Fondazione Augusto Rancilio si è concentrato sul consolidamento degli affreschi, mentre nel 2013 è stato oggetto di una sovvenzione da parte di CNA, Confederazione Nazionale dell’Artigianato – Milano, Monza Brianza che ha sostenuto il restauro di tre finestre lignee, e ha permesso a tanti amanti dell'arte e architettura di poter vivere un esperienza di visita migliore, consentendo inoltre un suo miglior utilizzo per shooting, convegni e incontri.

Realizzata nel corso del XVIII sec., prende il nome dagli scenografi a cui Giuseppe Antonio Arconati commissionò la sua decorazione: i fratelli Galliari, scenografi anche per il Teatro Regio di Torino e il Teatro Ducale di Milano (oggi Teatro alla Scala). Ad essere rappresentato sulla volta della sala è il mito di Fetonte.