INFORMATIVA SUL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI EFFETTUATO AI SENSI DEGLI ARTT. 13 E 14 DEL REGOLAMENTO (UE) 2016/679 (“REGOLAMENTO”)

Per la corretta gestione del rapporto di lavoro instaurato con il Suo familiare (di seguito il “Dipendente”), avremo la necessità di procedere al Trattamento di alcuni Suoi dati personali (“Dati”) eventualmente anche raccolti presso il Dipendente. In ottemperanza alla vigente normativa in materia di Trattamento dei Dati Personali, definita in conformità alle disposizioni contenute nel Regolamento UE 2016/679 (“Regolamento”), viene resa la presente informativa (“Informativa”) affinché Lei, in qualità di soggetto Interessato, possa conferire i Suoi Dati, anche tramite il Dipendente, in modo consapevole ed informato e, in qualsiasi momento, richiedere chiarimenti ed esercitare i Suoi diritti.

1. TITOLARE DEL TRATTAMENTO E RESPONSABILE DELLA PROTEZIONE DEI DATI

Il titolare del Trattamento dei Suoi Dati Personali è FONDAZIONE AUGUSTO RANCILIO, con sede legale in Via Fametta – Bollate (MI) presso Villa Arconati, Cod. Fisc. 97041410156. Il Titolare ha designato un proprio Responsabile della Protezione dei dati personali (“RPD”), che può essere contattato all’indirizzo e-mail: avv.ielmini@gmail.com, per tutte le questioni relative al trattamento dei Dati e all’esercizio dei diritti, che potranno essere esercitati ai sensi del GDPR e secondo le modalità descritte nel § 10 della presente Informativa.

2. TIPOLOGIA DEI DATI RACCOLTI

I Dati oggetto di Trattamento sono, a titolo esemplificativo e non esaustivo:

  • a) dati anagrafici del nucleo familiare del Dipendente (dati personali comuni);
  • b) codice fiscale del coniuge e dei figli a carico del Dipendente (dati personali comuni);
  • c) dati anagrafici dei figli (neonati) del Dipendente (dati personali comuni);
  • d) dati anagrafici dei familiari disabili e documentazione inerente lo stato di disabilità del familiare (“Categorie particolari di Dati”);
  • e) dati anagrafici, coordinate bancarie ed eventuali diverso indirizzo del coniuge/ex coniuge (dati personali comuni);
  • f) dati anagrafici, coordinate bancarie ed eventuali diverso indirizzo degli eredi (dati personali comuni).
3. FONTE DEI DATI 

I Dati sono raccolti, oltre che direttamente presso Lei, anche presso terzi (quali, il Dipendente, l’INPS, l’INAIL, professionisti).

4. FINALITÀ DELLA RACCOLTA E DEL TRATTAMENTO DEI DATI

Il Trattamento dei Dati è effettuato dal Titolare per il perseguimento delle finalità indicate di seguito:

  • i. consentire la fruizione di trattamenti economici di legge erogabili per il tramite del datore di lavoro (ad es., erogazione di assegni al nucleo familiare); consentire la gestione dei congedi parentali, matrimoniali, per adozioni/affidi, per cure familiari; consentire le detrazioni fiscali per i familiari a carico e l’elaborazione della Certificazione Unica (i Dati trattati sono quelli di cui al precedente § 2, lett. a. e b.); consentire la gestione della maternità obbligatoria (i Dati trattati sono quelli di cui al precedente § 2, lett. c.); consentire la gestione di congedi per cura di familiari disabili e la gestione di permessi retribuiti ex Legge n. 104/92 (i Dati trattati sono quelli di cui al precedente § 2, lett. d.); consentire le trattenute da eseguire su retribuzioni, emolumenti di varia natura e indennità connesse alla cessazione del rapporto di lavoro con il Dipendente (ad es. per pignoramenti) (i Dati trattati sono quelli di cui al precedente § 2, lett. e.); in caso di decesso del Dipendente, permettere le comunicazioni a enti, fondi o casse aventi fini assistenziali, il versamento di retribuzioni, di emolumenti di varia natura e indennità connesse alla cessazione del rapporto di lavoro con il Dipendente (i Dati trattati sono quelli di cui al precedente § 2, lett. f.);
  • ii. consentire la fruizione di trattamenti economici previsti da contratto individuale, aziendale e collettivo; consentire l’iscrizione a enti assicurativi previsti a livello di contratto individuale, aziendale e collettivo del Dipendente, (quali la stipulazione di polizze per rischi infortuni, vita, responsabilità civile o l’iscrizione a fondi o casse aventi fini assistenziali) consentire il rispetto degli ulteriori trattamenti normativi previsti da contratto individuale, aziendale e collettivo (i Dati trattati sono quelli di cui al precedente § 2, lett. a.);
  • iii. accertare, esercitare o difendere diritti del Titolare in sede stragiudiziale, giudiziaria o amministrativa.
5. BASE GIURIDICA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI

Il Titolare effettua il Trattamento dei Dati, volto al perseguimento delle finalità di cui al precedente § 4., lett. i), in forza della seguente base giuridica:

  • adempimento di obblighi di legge ai sensi e per gli effetti di cui all’Art. 6, par. 1, lett. c) del Regolamento.

Il Titolare effettua il Trattamento dei Dati, volto al perseguimento delle finalità di cui al precedente § 4., lett. ii) e iii) in forza della seguente base giuridica:

  • perseguimento del legittimo interesse del Titolare ai sensi e per gli effetti dell’Art. 6, par. 1, lett. f) del Regolamento. Il Titolare potrà svolgere le attività di Trattamento connesse al perseguimento di tali finalità sulla base di un proprio interesse legittimo, a prescindere dal Suo consenso e comunque sino a quando Lei dovesse esercitare il diritto di opporsi al Trattamento, sempre che le motivazioni da Lei addotte a giustificazione di tale opposizione vengano ritenute fondate dal Titolare. Il legittimo interesse del Titolare è il frutto delle valutazioni effettuate a monte dallo stesso in merito all’eventuale e possibile prevalenza dei Suoi interessi, diritti e libertà fondamentali sulla tutela di tale interesse.

Per quanto concerne specificamente le Categorie particolari di Dati, inoltre, il Trattamento è consentito, dal Regolamento, per assolvere gli obblighi ed esercitare i diritti del Titolare o dell’Interessato in materia di diritto del lavoro e della sicurezza sociale e protezione sociale in conformità con quanto previsto nell’Art. 9., par. 2, lett. b) del Regolamento. Inoltre, ai sensi dell’art. 9, comma 2, lett. f) del GDPR è lecito il trattamento dei predetti dati in quanto necessario per accertare, esercitare o difendere un diritto in sede giudiziaria o ogniqualvolta le autorità giurisdizionali esercitino le loro funzioni giurisdizionali.

6. NATURA DEL CONFERIMENTO DEI DATI

Il conferimento dei Dati Personali può essere:

  • a) obbligatorio in base a legge, regolamento, normativa comunitaria o a un contratto;
  • b) strettamente necessario per la conclusione di un contratto;
  • c) facoltativo.

Nella fattispecie il conferimento dei Dati è obbligatorio per l’adempimento di quanto indicato al § 4 della presente Informativa. Il rifiuto del conferimento dei Dati non consentirà al Titolare di adempiere alle disposizioni citate.

7. MODALITÀ E TEMPI DEL TRATTAMENTO DEI DATI

Il Trattamento dei Dati è effettuato, nel rispetto dei principi di liceità, correttezza, trasparenza, necessità, pertinenza, non eccedenza, esattezza, integrità e riservatezza previsti dal Regolamento, anche con l’ausilio di mezzi elettronici. Il Titolare non adotta alcun processo decisionale automatizzato, compresa la profilazione.

Il Trattamento è svolto mediante personale espressamente autorizzato e/o da soggetti esterni a tale organizzazione, ma comunque ad essa vincolati in virtù, se necessario, di apposito atto di nomina a Responsabile del Trattamento (ad esempio, professionisti iscritti agli Albi e come tali tenuti al segreto professionale, quali Consulenti del Lavoro, Commercialisti, Ragionieri, Avvocati, ecc.; società di servizi, professionisti e consulenti incaricati della gestione dei contratti, delle attività di archiviazione, di imbustamento, smistamento e trasporto della corrispondenza, banche ed istituti di credito per l’accredito dei compensi). L’elenco completo dei responsabili del trattamento dei Dati è custodito presso la sede del Titolare ed è consultabile su richiesta da trasmettere ai recapiti indicati al precedente § 1.

I Suoi Dati saranno trattati dal Titolare per il tempo strettamente necessario al perseguimento delle finalità di cui al § 4 della presente Informativa. In particolare, i Suoi Dati saranno conservati per tutta la durata del rapporto di lavoro con il Dipendente e, dopo la cessazione, per 10 anni, salvo diversi termini di conservazione previsti dalla legge o da normativa di settore. Specificamente per le finalità di cui § 4, lett. iii) i Dati saranno, in ogni caso, per tutta la durata del procedimento stragiudiziale e/o giudiziale, fino all’esaurimento dei termini di esperibilità delle tutele giudiziali e/o delle azioni di impugnazione. Decorsi i termini di conservazione sopra indicati, i dati saranno cancellati.

8. LUOGO DEL TRATTAMENTO

Il Trattamento sarà svolto direttamente dal Titolare, all’interno delle proprie sedi operative e in tutte le sedi dei soggetti coinvolti nel Trattamento secondo quanto indicato al precedente § 7 ed esclusivamente per le finalità di cui al § 4 della presente Informativa.

I Dati Personali potranno essere trasferiti verso Paesi dell’Unione Europea e verso Paesi terzi in conformità a quanto previsto dal Regolamento. ​

Al riguardo si precisa che è ammesso il trasferimento di Dati Personali verso un Paese Terzo o un’organizzazione internazionale, pur in assenza di una decisione di adeguatezza, di garanzie adeguate o di norme vincolanti di impresa ove il trasferimento sia necessario all’esecuzione di un contratto tra l’Interessato ed il titolare ovvero all’esecuzione di misure precontrattuali adottate su istanza dell’Interessato. ​

9. COMUNICAZIONE DEI DATI

Senza la necessità di un espresso consenso, il Titolare potrà comunicare i Suoi Dati, per le finalità di cui al § 4, a quei soggetti nei confronti dei quali la comunicazione sia obbligatoria, per legge, per l’espletamento delle finalità dette. Detti soggetti tratteranno i Dati nella loro qualità di autonomi titolari del trattamento.

I Dati raccolti non saranno diffusi.

10. Diritti dell'Interessato

Il Regolamento conferisce all’interessato il diritto di:

  • ottenere la conferma che sia o meno in corso un Trattamento dei dati personali e, in tal caso, ottenere l’accesso ai dati personali e alle informazioni relative al Trattamento (diritto di accesso – Art. 15 del Regolamento);
  • ottenere la rettifica dei dati personali inesatti, nonché l’integrazione dei dati personali incompleti (diritto di rettifica – Art. 16 del Regolamento);
  • ottenere la cancellazione dei dati personali trattati nei casi previsti dal Regolamento, compreso quello in cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati personali sono stati raccolti o successivamente trattati (diritto all’oblio – Art. 17 del Regolamento). La richiesta di cancellazione dei dati personali non potrà essere accordata nei casi previsti dal Regolamento, compreso il caso in cui sia necessario da parte del titolare trattare i dati personali per adempiere ad un obbligo legale o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria;
  • ottenere la limitazione del Trattamento dei dati personali nel caso in cui ne sia stata contestata l’esattezza limitatamente al periodo necessario al titolare per verificare l’esattezza di tali dati personali, o nel caso di Trattamento illecito, o nel caso in cui i dati personali pur non essendo più necessari ai fini del Trattamento siano comunque necessari all’interessato per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria, ovvero nel caso in cui l’interessato abbia esercitato il diritto di opposizione al Trattamento dei dati personali limitatamente al periodo necessario per la verifica in merito alla prevalenza dei legittimi motivi del titolare rispetto a quelli dell’interessato (diritto di limitazione – Art. 18 del Regolamento);
  • ricevere in un formato strutturato, di uso comune e leggibile da dispositivo automatico i dati personali che lo riguardano e trasmettere tali dati personali a un altro titolare del trattamento (diritto alla portabilità – Art. 20 del Regolamento);
  • opporsi, per motivi connessi alla situazione particolare dell’interessato, al Trattamento dei dati personali necessario per l’esecuzione di un compito di interesse pubblico o per il perseguimento del legittimo interesse del titolare o di terzi. Il titolare potrà proseguire nel Trattamento dei dati personali ove dimostri l’esistenza di motivi legittimi cogenti per procedere al Trattamento che prevalgono sui diritti, sugli interessi e sulle libertà dell’interessato o per l’accertamento, l’esercizio o la difesa di un diritto in sede giudiziaria. L’interessato può altresì opporsi al Trattamento di dati personali per finalità di marketing diretto compresa la profilazione nella misura in cui sia connessa a tale marketing diretto (diritto di opposizione – Art. 21 del Regolamento);
  • richiedere di non essere sottoposto ad una decisione basata unicamente sul Trattamento automatizzato, compresa la profilazione, che produca effetti giuridici che riguardano l’interessato ad eccezione dei casi in cui la profilazione sia necessaria per la conclusione o l’esecuzione di un contratto, sia autorizzata dal diritto dell’Unione o dello Stato membro cui è soggetto il titolare del trattamento, si basi sul consenso esplicito dell’interessato (Art. 22 del Regolamento);
  • revocare il consenso in qualsiasi momento senza pregiudicare la liceità del Trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca, qualora il trattamento sia basato sull’Art. 6, par. 1, lett. a), oppure, sull’Art. 9, par. 2, lett. a) di cui al Regolamento;
  • proporre reclamo all’Autorità di controllo (Art. 77 del Regolamento).

Tutte le richieste dell’Interessato potranno essere indirizzate al Titolare, per iscritto e corredate da una copia del documento di identità valido, ai dettagli di contatto forniti nella presente Informativa al § 1. Il Titolare agevola le richieste dell’Interessato e si impegna a fornire riscontro entro un mese dalla ricezione della comunicazione.

Il Titolare del trattamento, inoltre, ai sensi dell’Art. 19 del Regolamento, comunicherà a ciascuno dei destinatari cui sono stati trasmessi i Dati le eventuali rettifiche o cancellazioni o limitazioni del trattamento effettuate a norma dell’Art. 16, dell’Art. 17, par. 1, e dell’Art. 18 del Regolamento, salvo che ciò si riveli impossibile o implichi uno sforzo sproporzionato e comunicherà all’Interessato tali destinatari qualora l’Interessato lo richieda.